Lezioni di volo: Virate, volo lento, stalli e virate accentuate #3

dicembre 11 17:43 2018

Nelle ultime lezioni di volo ho cominciato ad affrontare situazioni via via più complesse. Dopo la lezione sull’effetto comandi, si passa ad apprendere come mantenere l’aereo in volo rettilineo ed orizzontale. In particolare utilzzando i diversi comandi insieme al trim: una superficie di controllo posizionata sull’ elevatore, nel caso del PA28 sullo stabilatore. Questa superficie, comandata dalla cabina mediante una ruota graduata posta tra i due sedili, permette di mantenere l’aereo ad un assetto costante. Permette quindi di eliminare, o ridurre, lo sforzo sul volantino.

Virate

Nella lezione delle virate, si comincia ad apprendere come far variare la rotta dell’aeroplano facendo particolare attenzione a mantenere la quota costante e a coordinare la virata. Durante questa manovra, infatti, si verifica un effetto secondario conosciuto come “imbardata inversa. In cui l’aereo tende a puntare il muso leggermente esterno alla virata. Per contrastare tale fenomeno vengono utilizzati i pedali. Se la virata è ben coordinata il virosbandometro manterrà la pallina al centro. Vengono inoltre svolte virate in salita, discesa e a diverse velocità.

In una successiva lezione vengono invece eseguite delle virate accentuate a 45° in cui si può percepire fisicamente un momentaneo aumento del fattore di carico e quindi dell’accelerazione di gravità.

Volo lento

Durante questa lezione si dimostra la differenza tra il volo in primo regime e secondo regime (volo lento). Infatti variando configurazione e assetto dell’aeroplano esso può volare anche a basse velocità mantenendo la quota costante. Successivamente, si prova a mantenere l’aeroplano nella stessa condizione di volo anche con i flaps estesi.

E’ una lezione che  richiede concentrazione per mantenere l’aeroplano nell’assetto corretto e a quota costante. In questa lezione di volo, prima dell’atterraggio finale, l’istruttore ha deciso di farmi effettuare un touch and go per esercitarmi ulteriormente nelle procedure di riattaccata ed atterraggio.

Ecco un filmato della lezione e dell’atterraggio.

Lezione stalli

In questa lezione, dopo aver lasciato Bresso, dirigiamo verso una zona sud di Lecco dove, in VFR, possiamo salire fino a 4 000ft. In questa lezione l’istruttore mi ha mostrato come e quando l’aeroplano stalla. Successivamente ho provato ad eseguire qualche stallo anche con i flaps estesi. Sul PA28 è presente un avvistaore di stallo che, con un suono, avvisa il pilota quando si trova a circa 5-10 nodi dalla velocità di stallo. Obbiettivo della lezione è capire come uscire dallo stallo, quali manovre compiere per riprendere un assetto orizzontale perdendo meno quota possibile.

In finale per la pista 36 di Bresso


Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /web/htdocs/www.tuttosulvolo.it/home/wp-content/themes/gadgetine-theme/includes/single/post-tags-categories.php on line 7
view more articles

About Article Author

Michele Cangemi
Michele Cangemi

Studente al quarto anno presso l’istituto tecnico aeronautico Maxwell di Milano. Appassionato di volo, di vela, fotografia e di computer. Fondatore del portale di informazione e cultura aeronautica "Tuttosulvolo.it"

View More Articles
write a comment

0 Comments

No Comments Yet!

You can be the one to start a conversation.

Add a Comment


Warning: Illegal string offset 'rules' in /web/htdocs/www.tuttosulvolo.it/home/wp-content/themes/gadgetine-theme/functions/filters.php on line 206

Warning: Illegal string offset 'rules' in /web/htdocs/www.tuttosulvolo.it/home/wp-content/themes/gadgetine-theme/functions/filters.php on line 225