L’impegno dell’Aeronautica Militare nel fronteggiare l’emergenza Coronavirus

Marzo 20 18:09 2020

Continua senza sosta il lavoro di uomini e mezzi dell’Aeronautica Militare al servizio della collettività nel fronteggiare l’emergenza Coronavirus.

Il KC-767A dell’Aeronautica Militare – fonte @aeronauticamilitare

Fin dall’inizio di questa epidemia che ha colpito la Cina e gradualmente tutti i continenti, l’Aeronautica Militare ha garantito un immediato supporto al fine di far rientrare in patria il gruppo di  italiani bloccati nella città d’origine dell’epidemia: Whuan, in Cina.

In collaborazione con il ministero degli esteri in

poche ore la forza armata ha messo a disposizione un velivolo da trasporto KC-767 A del 14° Stormo di Pratica di Mare e un equipaggio specializzato costituito da 4 piloti, 6 operatori di bordo ed un team sanitario composto da 4 militari e 2 civili. A Pratica di Mare nel frattempo sono continuati i lavori per allestire una zona campale dotata di strutture che potessero garantire un’attività di triage, unitamente ad una struttura sanitaria per attività mediche da svolgere in bio-contenimento.

Successivamente a questa prima missione sono state svolte ulteriori tre missioni: una missione per far rientrare cittadini italiani e stranieri da Brize North, in Regno Unito, una missione per far rientrare uno studente di 17 anni da Whuan e un’ulteriore missione per il rientro di 19 cittadini italiani dal Giappone , che avevano soggiornato a bordo della nave Diamond Princess.

E’ importante evidenziare come il trasporto in bio-contenimento sia una peculiarità che l’Aeronautica Militare può impiegare grazie a personale altamente qualificato e aeromobili all’avanguardia che possono garantire la massima sicurezza durante queste operazioni.  In Europa l’Aeronautica Militare è l’ unica insieme alla Royal Air Force a poter effettuare trasporto di persone altamente infettive garantendo i massimi standard di efficienza.


In questo filmato, a cura dell’ufficio Pubblica Informazione dell’Aeronautica Militare, è possibile vedere come opera il personale nel trattare pazienti colpiti dal Covid-19 e trasportati in biocontenimento

Continua l’impegno a livello nazionale con l’utilizzo di elicotteri del 15° Stormo e  velivoli della 46° Brigata Aerea coadiuvati dal personale specializzato della forza armata.

Successivamente all’impiego di velivoli da trasporto per far rientrare i connazionali rimasti bloccati all’estero, l’Aeronautica Militare ha continuato il proprio lavoro impiegando ulteriori assetti con il principale obiettivo di trasportare pazienti infetti da Covid-19 tra diverse strutture sanitarie della penisola.

fonte @aeronauticamilitare

Al fine di organizzare e coordinare al meglio le missioni di trasporto sanitario è stato costituito un hub temporaneo al 15° Stormo di Cervia con equipaggi di volo specializzati e medici  pronti al decollo. L’ elicottero utilizzato per i trasporti in Biocontenimento, con le barelle isolate A.T.I (Aircraft Transit Isolator), è l’ HH101 , velivolo ad ala rotante di ultima generazione.

L’ HH.101 Caesar è un elicottero medio multiruolo dotato di tre motori a turbina GE CT7-8E che gli garantiscono, insieme alle sue dotazioni tecnologiche e all’avanguardia, di soddisfare al massimo le esigenze operative in attività di ricerca e soccorso, intercettazione di velivoli a bassa velocità  e supporto alle operazioni speciali. L’ulteriore peculiarità di questo elicottero è quella di poter effettuare il rifornimento in volo, caratteristica che estende notevolmente la sua autonomia anche in situazioni difficili.

Caratteristiche tecniche velivolo HH-101 A

Lunghezza: 22 metri

Diametro rotore principale: 18 metri

Autonomia: 5 ore

Peso massimo al decollo: 15,6 Tonnellate

Velocità di crociera: 150 Kts

 

Un ulteriore contributo è stato prestato da parte della 46° Brigata Aerea di Pisa grazie all’impiego del  velivolo da trasporto tattico C130J Hercules. I velivoli, operativi e pronti d ogni necessità con equipaggi qualificati ad affrontare l’emergenza in sicurezza, sono già stati impiegati in diverse missioni per il trasporto

@aeronauticamilitare

@aeronauticamilitare

Il C130J “Hercules” è un velivolo dotato di quattro motori turboelica da 4.700 cavalli ciascuno, presente alla 46° Brigata fin dal 1972 e sostituito nel 2000 con la nuova versione modernizzata “C130J“. Ha un peso massimo al decollo pari a 79 tonnellate, caratteristica che lo rende un’ossatura fondamentale della componente da trasporto dell’Aeronautica Militare. Ha inoltre la capacità di operare su terreni semi-preparati anche in contesti internazionali critici e ha un’autonomia massima di 5.250 km. La capacità di poter imbarcare al suo interno un’ ambulanza lo rendono estremamente utile nella situazione emergenziale odierna per far fronte alla necessità di trasferire pazienti in gravi condizioni tra le diverse strutture ospedaliere del territorio nazionale.

Per maggiori informazioni sul

15° Stormo e la 46° Brigata Aerea

ecco i nostri reportage:

 

 

 

 

 

 

 


 

I migliori auguri e i più calorosi ringraziamenti a chi  è impegnato ogni giorno nel fronteggiare questa emergenza: le forze armate, le forze dell’ordine, tutto il personale medico civile e militare oltre al personale della Protezione Civile

Un grazie da noi di #tuttosulvolo

Restiamo uniti e solidali per superare questa situazione che ha colpito la nostra nazione e il mondo intero.

Elicottero HH139 del 15° durante un passaggio accompagnato dal nostro Inno Nazionale al “Lignano Air show 2019” – @OcrettiLuca2019

 

 

 

Testo Michele Cangemi & Luca Ocretti

Foto credits : @aeronauticamilitare , @AndreaCapoferri , @LucaOcretti

Video credits: @aeronauticamilitare

view more articles

About Article Author

Michele Cangemi
Michele Cangemi

Studente al quarto anno presso l’istituto tecnico aeronautico Maxwell di Milano. Appassionato di volo, di vela, fotografia e di computer. Fondatore del portale di informazione e cultura aeronautica "Tuttosulvolo.it"

View More Articles
write a comment

0 Comments

No Comments Yet!

You can be the one to start a conversation.

Add a Comment


Warning: Illegal string offset 'rules' in /web/htdocs/www.tuttosulvolo.it/home/wp-content/themes/gadgetine-theme/functions/filters.php on line 206

Warning: Illegal string offset 'rules' in /web/htdocs/www.tuttosulvolo.it/home/wp-content/themes/gadgetine-theme/functions/filters.php on line 225